Autore: Camera Civile Vicenza

28/09/2021 – LA PSICOLOGIA SI CONFRONTA CON GLI AVVOCATI – QUESTION TIME – DOTTORESSA MARIA LUISA QUADRI “A DOMANDA RISPONTE”

La Camera Civile di Vicenza, col patrocinio dell’Ordine degli Avvocati ha organizzato per il pomeriggio del 28.9 p.v. un webinar di confronto tra psicologia e avvocatura.
Al centro delle contese delle quali entrambe le professioni si occupano, vi sono le dinamiche personali e familiari che coinvolgono, e talvolta travolgono, situazioni giuridiche in cui la tutela dei diritti viene impedita o resa più difficile da fattori esterni estranei all’esperienza e alla formazione degli avvocati. Le due professioni parlano lingue molto diverse e non comprendendosi spesso faticano a collaborare. Gli Avvocati hanno perciò molte domande da fare alla Psicologia che ruotano tutte intorno ad un tema centrale: quali sono le dinamiche personali, gli stati mentali e le condizioni emotive che devono trovare ingresso nel processo e quali di questi contesti vanno invece protetti e tenuti fuori dal duro confronto processuale. A queste e molte altre domande, che si formeranno direttamente nel corso della conversazione, risponderà Maria Luisa Quadri, forte della sua vasta esperienza clinica, che più volte l’ha vista anche in veste di consulente del Giudice.
Modera l’evento la presidente della Camera Civile Alessandra Capuano e al termine dell’incontro la sintesi sul punto di vista dell’avvocato sarà curata da Ida Grimaldi”.
 202107261631381161543582661

28/05/2021 – IL GIUSTO PROCESSO NELLE CAUSE DI AFFIDAMENTO DEI MINORI A QUINDICI ANNI DALLA LEGGE N. 54/2006

“Affidamento condiviso e Giusto processo”  è il tema del convegno via Web che la Camera Civile di Vicenza e l’Ordine degli Avvocati di Vicenza hanno organizzato per il giorno 28 maggio alle ore 15,30 sulla piattaforma Zoom. L’Avvocato Alessandro Moscatelli, Presidente dell’ordine degli Avvocati, ospiterà e presenterà l’evento, che sarà moderato dalla Presidente della Camera Civile di Vicenza, Avv. Alessandra Capuano Branca.
A quindici anni dall’entrata in vigore della controversa  legge n.54/2006, che ha introdotto la regola dell’affidamento condiviso, si vuole tentare un bilancio della sua applicazione, con particolare attenzione alle situazioni  contenziose in cui la decisione sull’affidamento e la ripartizione dei turni di responsabilità genitoriale è demandata al Giudice. La dottoressa Marina Caparelli, Presidente della Sezione Famiglia del Tribunale di Vicenza, si dedicherà all’analisi degli strumenti processuali disponibili per dare risposta alla domanda di giustizia nella materia dell’affidamento dei figli, focalizzando l’attenzione sulle persistenti differenze normative tra i procedimenti che riguardano i figli nati nel matrimonio e quelli che riguardano i figli nati fuori dal matrimonio. Il dott. Paolo Corder, Presidente del Tribunale di Udine, studioso e autore di pubblicazioni sul Diritto di Famiglia e minorile, descriverà i mezzi istruttori e le questioni oggetto di indagine nelle cause di affidamento, mentre la dottoressa Elvira Reale, consulente della  Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio e la violenza di genere, nota a livello nazionale anche per la stesura del “Protocollo di Napoli” in materia di Consulenza psicologica  in ambito giurisdizionale, coniugherà gli aspetti tecnici con le esigenze del giusto processo. In conclusione l’Avv. Ida Grimaldi, nota familiarista e autrice di pubblicazioni sui temi dell’affidamento, tirerà le fila degli argomenti trattati alla luce della posizione dell’avvocato rispetto all’affidamento dei minori, anche con riferimento al tema della deontologia forense.
Si tratti di temi attualmente molto “sensibili”, per l’impatto che le decisioni sull’affidamento hanno sulla vita dei bambini  e delle famiglie che vivono l’esperienza del conflitto genitoriale. Gli organizzatori auspicano che su questi temi tutte le professioni  coinvolte conducano una riflessione comune, finalizzata all’adozione di scelte equilibrate e rapide a tutela del benessere e dell’incolumità dei  minori.

LOCANDINA CONVEGNO 28.5.20211
organi

Assemblea ordinaria della Camera Civile

Egregi Colleghi Associati,
è convocata l’assemblea ordinaria della Camera Civile con il seguente ordine del giorno:
1) relazione del Presidente sulle attività associative dell’anno 2018;
2) relazione del Tesoriere sul rendiconto;
3) approvazione del rendiconto 2018;
4) varie ed eventuali.

L’assemblea si riunirà in prima convocazione, presso la sede sociale di Corso Palladio n.178 alle ore 8 del giorno 10 maggio 2019 ed in seconda convocazione , nel medesimo luogo

alle ore 14 del 13 maggio 2019

Confidando nella massima partecipazione, in attesa di incontrarVi invio un cordiale saluto

Il Presidente- Avv.Alessandra Capuano Branca

magistratura onoraria

Elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Vicenza

Cari Colleghi,

Le votazioni si avvicinano e desidero perciò ricordarvi l’importanza di votare per sostenere il processo di rinnovamento del quale la Camera Civile si è fatta promotrice.

“Avvocatura Unita” valorizza l’esperienza associativa, perchè alle associazioni  ciascuno può partecipare  liberamente  e  può dare il proprio contributo al confronto ed  alla formazione della rappresentanza forense.

L’attuale ordinamento forense assegna ai Coa, e agli organismi che da esso derivano (Cdd, CNF, OCF), un ruolo dal quale promanano  tutti i poteri di effettiva rappresentanza. Da ciò consegue che nei Coa debbano confluire le migliori energie del Foro, affinchè vi siano rappresentate tutte le voci dell’Avvocatura del  territorio. La disponibilità personale dei singoli, pur di buona volontà, non basta più per realizzare una rappresentanza utile.  E’ invece necessario che il Consiglio sia composto in modo organico,  per rimanere costantemente in ascolto delle istanze provenienti dalla complessa realtà forense. Questo è l’obiettivo primario intorno al quale si sono riunite le Associazioni forensi di Vicenza, per fare in modo che  nessuna voce prevalga sulle altre e nessuna voce rimanga inascoltata.

Il progetto “Avvocatura Unita” è il frutto di uno sforzo autenticamente unitario in cui, per la prima volta a Vicenza, le Associazioni  forensi (civilisti, penalisti, giuslavoristi, familiaristi, giovani avvocati, movimento forense) si sono confrontate a viso aperto per realizzare un progetto elettorale la cui forza sta tutta nell’unità. Abbiamo lavorato per mesi, lasciando da parte le divisioni, gli interessi “di bottega” ed ogni forma di personalismo, nella convinzione che soltanto presentandoci agli interlocutori istituzionali in modo unitario il Foro di Vicenza potrà avere il peso ed il posto che egli spetta. Ribadisco, quindi, che il valore del progetto non risiede soltanto nelle qualità personali e professionali dei candidati, ma risiede anche nel valore delle Associazioni forensi che li hanno designati, perchè esse  esprimono le voci plurime e differenziate dell’Avvocatura vicentina. L’Associazionismo forense non è  certo un fenomeno nuovo, ma è invece una  novità la scelta di farne lo strumento per l’elezione di  una rappresentanza forense effettiva,  ampia e non occasionale. Di qui l’esigenza di una presenza unitaria e compatta.

Per queste ragioni i candidati della lista “Avvocatura Unita”  si sono impegnati formalmente a lavorare in gruppo, sostenendosi lealmente l’un l’altro, sotto la presidenza del Collega Alessandro Moscatelli, che come è noto è associato alla Camera Civile.

Vi chiedo perciò di votare e sostenere i candidati della Camera Civile, che sono i Colleghi Alessandro Moscatelli e Gaetano Mazzeo, ma vi chiedo anche di riempire la scheda con i nomi di altri otto candidati della lista “Avvocatura Unita”, nel rispetto delle quote di genere (troverete la sintesi delle regole elettorali sia ai seggi, sia nel materiale illustrativo distribuito, sia nelle precedenti comunicazioni).

Ciascuno di noi è chiamato a scegliere dieci persone, ma questa volta, a differenza di tutte le passate esperienze, abbiamo l’opportunità di scegliere anche un obiettivo: contare di più nelle decisioni che il nuovo Consiglio dell’Ordine dovrà prendere nei prossimi quattro anni.

Grazie per il tempo che avete dedicato a leggere questa comunicazione.

Un cordiale saluto

Alessandra Capuano Branca

pieghevole Avvocatura Unita